Disturbo da Deficit di Attenzione con Iperattività (ADHD)

Infanzia e Adolescenza
Terapia Breve Strategica

Disturbo da Deficit di Attenzione con Iperattività (ADHD)

Attention Deficit Hyperactivity Disorder (ADHD) o Disturbo da Deficit di Attenzione-Iperattività.
Secondo la letteratura scientifica il disturbo è caratterizzato da disattenzione, impulsività e iperattività motoria, comportamenti che risultano più evidenti e marcati rispetto ad altri soggetti allo stesso livello di sviluppo.

Sintomi e manifestazioni comportamentali

I sintomi sono osservabili in diversi contesti, da quello scolastico, in cui si presentano difficoltà a mantenere l’attenzione e ad eseguire i compiti in maniera accurata, a quello sociale, in cui si presenta una certa propensione alla distrazione e all’incapacità di focalizzarsi su una conversazione senza cambiare argomento. Le manifestazioni del disturbo, comunque, possono presentarsi anche solamente in certe circostanze, come a scuola, quando viene richiesta una elevata concentrazione o lo svolgimento di compiti. Con i compagni si manifestano atteggiamenti di mancato ascolto, di incapacità nel rispettare le regole di giochi strutturati o di disturbo durante lo svolgimento delle lezioni.
Nella maggioranza dei casi, il disturbo non viene riconosciuto prima dell’inizio della scuola, anche se l’insorgenza si verifica prima.

Reazioni degli adulti di riferimento

Gli insegnanti, di fronte ad un bambino che manifesta comportamenti sopra citati adottano solitamente le seguenti strategie:

  • Richieste dirette di modificare il comportamento inappropriato o problematico, attraverso richiami o spiegazioni. Nel momento in cui l’insegnante non ottiene l’effetto desiderato, si concentra maggiormente sull’alunno studiando modi diversi per tenerlo occupato nelle diverse attività di studio e di gioco. Se anche questo tentativo fallisce, solitamente l’insegnante comincia a punire il bambino o ad ignorarlo creando alternanze tra attenzione e disattenzione.
  • Coinvolgimento di esperti come psicologi, neuropsichiatri, pedagogisti ecc., nel tentativo di arrivare alla formulazione di una diagnosi che collochi la ragione del comportamento problematico all’interno dell’individuo, piuttosto che al contesto. Contemporaneamente i genitori vengono sollecitati affinché, anche a casa, vengano formulate, nei confronti del bambino, richieste di cessazione dei suoi comportamenti inadeguati.
Terapia Breve Strategica

Reazioni degli adulti di riferimento

Deficit di Attenzione con Iperattività (ADHD)

Intervento

Nell’ottica del problem solving strategico, l’intervento mira ad individuare le tentazione soluzioni del contesto per comprendere come il problema si mantiene e si alimenta, al fine di individuare interventi mirati che riconducano i comportamenti entro schemi più adeguati. La ricerca-intervento del CTS di Arezzo ha individuato, per il disturbo da deficit di attenzione con iperattività (ADHD), uno specifico protocollo di trattamento che prevede l’utilizzo di manovre terapeutiche volte ad interrompere il circolo vizioso delle tentazione soluzioni disfunzionali del contesto, per giungere all’implementazione di nuovi atteggiamenti più efficaci e funzionali, in grado di risolvere il problema e mantenere i risultati ottenuti nel tempo.

Follow Us

Iscriviti alla Newsletter

Facebook

Categorie

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Sottoscrivi alla nostra newsletter per ricevere una notifica alla pubblicazione di un nuovo articolo di Psicologia Psicoterapia.

Grazie per l'iscrizione!

Pin It on Pinterest

Share This