Fobia Sociale

Disturbi d'ansia
Fobia Sociale

Fobia Sociale

Fobia Sociale. La fobia sociale è caratterizzata da un’intensa e persistente paura di affrontare le situazioni in cui si è esposti alla presenza e al giudizio altrui, per il timore di mostrarsi imbarazzato, di apparire incapace e ridicolo e di agire in modo inopportuno e umiliante. La persona teme che gli altri possano giudicarlo come ansioso, timoroso, debole, non all’altezza della situazione o insicuro.

Fobia sociale e timidezza

Spesso la fobia sociale è confusa con la timidezza ma è importante sottolineare che quest’ultima è un aspetto del carattere che conduce la persona a rivolgere un’attenzione particolare ai propri stati interiori, e non determina un’attivazione di sintomi fisici riconducibili all’ansia o una paura esagerata del giudizio altrui. Secondo il Modello strategico, che ridefinisce la fobia sociale come paranoia, appartengono a questa tipologia di disturbo, le persone che si sentono continuamente giudicate, perseguitate, maltrattate o sotto osservazione da parte di persone specifiche conosciute o anche persone sconosciute verso le quali sviluppano una rabbia incontenibile con possibile evitamento del contatto o, all’opposto, ricerca di scontro con il presunto aguzzino.
L’attenzione della persona è costantemente rivolta all’esterno, nel tentativo di carpire i segnali di giudizio degli altri nei suoi confronti.

Fobia Sociale

Fobia sociale e timidezza

Fobia Sociale
Fobia Sociale

Evitamento sociale e relazionale

Fobia Sociale

Evitamento sociale e relazionale

In ogni caso, la persona mette in atto una serie di tentate soluzioni, tra cui l’evitamento sociale o relazionale, che confermano costantemente la sua credenza di non piacere agli altri. Queste modalità di reazione, reiterate nel tempo, condurranno la persona a ritirarsi sempre di più dal contesto relazionale, aumentando la sua percezione di essere inadeguato o di non essere all’altezza della situazione.

Obiettivo della terapia strategica, per la fobia sociale, è quello di interrompere il circolo vizioso di tentate soluzioni, attraverso specifici stratagemmi che portano la persona a superare completamente e definitivamente questo disturbo, per poi acquisire piena consapevolezza di come funzionava il proprio problema e di come sia stato possibile affrontarlo e superarlo grazie ad un’attivazione guidata delle sue risorse personali.

Follow Us

Iscriviti alla Newsletter

Facebook

Categorie

Pin It on Pinterest

Share This
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Sottoscrivi alla nostra newsletter per ricevere una notifica alla pubblicazione di un nuovo articolo di Psicologia Psicoterapia.

Grazie per l'iscrizione!