Anoressia

Disturbi Alimentari
Terapia Breve Strategica

Anoressia

L’anoressia riguarda una graduale e progressiva diminuzione della quantità di cibo ingerita con conseguente calo di peso notevolmente al di sotto del proprio peso forma. Il cibo diventa un nemico da combattere e da controllare. Nel tempo il disturbo si esplica in un tentativo di controllo tanto ben riuscito da non poterne fare a meno. Spesso vengono introdotti lassativi o diuretici con lo scopo di perdere ulteriore peso in maniera sempre più veloce. Nell’evolversi del disturbo, ovvero al di sotto di una certa soglia di peso, si ha una distorsione nella percezione del corpo come se la persona indossasse un paio di occhiali con lenti deformanti, tali da far sembrare il corpo sempre più gonfio anche se il peso continua a scendere.

Tentate soluzioni familiari

Nel disturbo anoressico è frequente il coinvolgimento della famiglia. Generalmente i familiari adottano le seguenti strategie:

  • continue esortazioni affinché la ragazza mangi
  • controllo della quantità di cibo ingerita
  • parlare continuamente del problema in casa, accendendo un riflettore sulla ragazza che, in questo modo ottiene maggiori attenzioni

Cura dell’anoressia con la Terapia breve Strategica

L’obiettivo del terapeuta strategico è quello di modificare il rapporto e la percezione della persona nei confronti del cibo e del proprio corpo, evitando quando la persona non è in imminente pericolo di vita, l’alimentazione meccanica, a volte tanto temuta e odiata da chi soffre di anoressia. La ricerca-intervento svolta dal Centro di Terapia Strategica di Arezzo e dagli studi affiliati, ha consentito di distinguere due modalità d’intervento:

  • trattamento sistemico che prevede il coinvolgimento della famiglia nel caso di giovani adolescenti (fino ai 16-17 anni);
  • trattamento individualizzato per donne di età adulta. Anche in questo caso l’intervento può estendersi ai famigliari se vi è un evidente invischiamento.
Terapia Breve Strategica

Distorsione nella percezione del corpo

Anoressia

Tale evoluzione nel protocollo di trattamento ha permesso un notevole incremento dell’efficacia e dell’efficienza del processo terapeutico.

Follow Us

Iscriviti alla Newsletter

Facebook

Categorie

Pin It on Pinterest

Share This
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Sottoscrivi alla nostra newsletter per ricevere una notifica alla pubblicazione di un nuovo articolo di Psicologia Psicoterapia.

Grazie per l'iscrizione!